Home / Archivio per la Categoria "A tu per tu con l’olio"

Archivi

Qualche immagine dalla presentazione di Olio da CRHTestaccio

Giovedì 29 marzo abbiamo presentato il libro Olio. Lo straordinario mondo dell’olio extravergine d’oliva da Contesta Rock Hair Testaccio. E’ stata una bellissima serata con tanti amici, chiacchiere e qualche interessante assaggio! Abbiamo infatti portato in degustazione tre oli eccellenti – la Mignola Colle Nobile di Giorgio Tonti, il Molise Dop di Principe Pignatelli e l’Itrana Don Pasquale Dop Colline Pontine di Cosmo Di Russo – che abbiamo fatto assaggiare prima dal bicchierino e poi in abbinamento all’ottimo pane offerto da CRH (come pure il vino) e al buonissimo baccalà mantecato offerto da Taverna Volpetti. Per concludere, anche le squisite praline all’olio extravergine – i tre monovarietali aziendali – che ci ha gentilmente mandato Giorgio Tonti. Grazie a tutti loro e agli amici vecchi e nuovi che hanno partecipato alla serata!

Olissea: un nuovo modo per raccontare l’olio

Presentato in occasione della premiazione de Il Magnifico in Toscana, Olisseaè il blog – e un’associazione culturale – ideato e curato da Caterina Mazzocolin e Miriam Bianchi insieme a un team di creativi ed esperti di Social Media e comunicazione onlie, per raccontare le esperienze e il punto di vista di chi lavora nell’olivicoltura e nel suo indotto, dando voce alle diverse figure professionali che si dedicano alla produzione di olio extra-vergine di oliva di qualità. L’obiettivo è quello di far conoscere a più persone possibile il grande potenziale che può esprimere l’olio extravergine di qualità ma anche di fornire agli addetti ai lavori un “luogo virtuale” per uno scambio di informazioni ed esperienze, di buone pratiche da replicare in Italia e in tutti i Paesi vocati alla coltivazione dell’olivo, dando voce a tutti i…

La campagna olearia 2017/2018

Chi produce olio extravergine di oliva per il mercato sa che ogni annata è diversa dall’altra, che non basta seguire la naturale alternanza delle produzioni e che serve affrontare tutte le difficoltà che si presentano durante i mesi precedenti al momento della raccolta. L’olio è una pianta millenaria molto resistente e con la capacità di autorigenerarsi, ma se lasciata a se stessa tende a inselvatichirsi e a perdere il potenziale produttivo. E’ necessario stare fra gli olivi tutto l’anno per monitorare e controllare eventuali attacchi di agenti patogeni e decidere se e come intervenire per la difesa fitosanitaria delle piante. Vogliamo darvi qualche informazione su questa raccolta appena conclusa, sulla base dei dati ISMEA. Secondo queste stime tutt’ora in aggiornamento si prevede un totale di…

Utilizzo dell’olio extravergine di oliva

Gli oli extravergini di oliva, una volta assaggiati ed apprezzati, richiedono di essere considerati nei possibili utilizzi in cucina, sia a crudo che in cottura, al pari di altre materie prime di qualità. Generalmente gli abbinamenti a crudo seguono la regola della corrispondenza con la struttura del piatto, per la quale a sapori semplici e delicati si accostano oli dal fruttato leggero e a sapori decisi e strutturati oli dal fruttato medio-intenso. Noi siamo più dell’idea che non esistono regole precise di abbinamento, ma resta fermo invece l’obbiettivo finale che è quello di cercare l’armonia e l’equilibrio nel piatto. L’olio extravergine di oliva, se scelto per un utilizzo a crudo, può amplificare alcuni sapori e valorizzarli ma anche confonderli se li sovrasta o se non…

Come si assaggia l’olio

Quando desideriamo assaggiare un olio chiediamo il pane in accompagnamento perché lo riteniamo l’abbinamento più spontaneo e felice che si possa fare. Vale la pena però cercare di assaggiare l’olio da solo e comprenderlo per quello che è, senza lasciarsi confondere da altri sapori. Esiste un metodo di assaggio ufficiale che, insieme a un’analisi chimica, classifica merceologicamente un olio extra vergine di oliva ottenuto direttamente dalle olive e unicamente attraverso procedimenti meccanici. L’assaggio viene effettuato con i bicchieri in vetro scuro, per non lasciarsi condizionare dal colore dell’olio che non viene considerato come un indicatore di qualità. I bicchieri hanno una forma svasata verso l’altro e vengono scaldati fino a circa 27 gradi per facilitare la fuoriuscita degli aromi. Senza addentrarci troppo nelle regole dell’assaggio…

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continua ad utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie. Per maggiori informazioni leggi la privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi