Registrati alla Nostra Newsletter!

Ricevi tutti i nostri interessanti aggiornamenti sul mondo dell'olio! Leggi l'informativa al trattamento.

Home / Archivio per la Categoria "Dal mondo dell’olio" (Pagina 10)

Archivi

Utilizzo dell’olio extravergine di oliva

Gli oli extravergini di oliva, una volta assaggiati ed apprezzati, richiedono di essere considerati nei possibili utilizzi in cucina, sia a crudo che in cottura, al pari di altre materie prime di qualità. Generalmente gli abbinamenti a crudo seguono la regola della corrispondenza con la struttura del piatto, per la quale a sapori semplici e delicati si accostano oli dal fruttato leggero e a sapori decisi e strutturati oli dal fruttato medio-intenso. Noi siamo più dell’idea che non esistono regole precise di abbinamento, ma resta fermo invece l’obbiettivo finale che è quello di cercare l’armonia e l’equilibrio nel piatto. L’olio extravergine di oliva, se scelto per un utilizzo a crudo, può amplificare alcuni sapori e valorizzarli ma anche confonderli se li sovrasta o se non…

Come si assaggia l’olio

Quando desideriamo assaggiare un olio chiediamo il pane in accompagnamento perché lo riteniamo l’abbinamento più spontaneo e felice che si possa fare. Vale la pena però cercare di assaggiare l’olio da solo e comprenderlo per quello che è, senza lasciarsi confondere da altri sapori. Esiste un metodo di assaggio ufficiale che, insieme a un’analisi chimica, classifica merceologicamente un olio extra vergine di oliva ottenuto direttamente dalle olive e unicamente attraverso procedimenti meccanici. L’assaggio viene effettuato con i bicchieri in vetro scuro, per non lasciarsi condizionare dal colore dell’olio che non viene considerato come un indicatore di qualità. I bicchieri hanno una forma svasata verso l’altro e vengono scaldati fino a circa 27 gradi per facilitare la fuoriuscita degli aromi. Senza addentrarci troppo nelle regole dell’assaggio…

Olio diVino con Siciliainbocca

Scriveva il più grande giornalista eno-gastronomico italiano Luigi Veronelli “Mi diceva ant’nni fa un oste che il pesce deve nuotare tre volte: nell’acqua, nell’olio e nel vino’. Molto spesso è il paragone con il vino che intimorisce l’olio. Un paragone che in questi anni di celebrità per il vino, ha reso ancora più difficile valorizzare l’olio sulla tavola dei ristoranti di tutto il mondo, anche in Italia. Se il vino accompagna abilmente un piatto, raccontando un territorio, emozionando, facendosi ambasciatore di storia e tradizione, l’olio non può essere da meno. Definirlo semplice condimento porta a sminuirlo. L’olio è un alimento, oltre a questo contribuisce preziosamente a definire un piatto, fa’ emergere sapori e dona benessere. Come per il vino, il suo luogo d’origine è importante,…

I laboratori di Evoluzione: Olio Evo, tra scienza e cucina

L’evento Nell’ambito del progetto “Evoluzione, percorsi per l’extravergine di qualità”, la cui seconda edizione è programmata per lunedì 14 gennaio 2019 nelle sale del Parco dei Principi Grand Hotel & Spa a Roma, La Pecora Nera Editore e Oleonauta, in collaborazione con la scuola di cucina A Tavola con lo Chef e Il Magnifico, organizzano una giornata dedicata all’approfondimento delle diverse tecniche di cottura con l’olio extravergine di oliva. L’approccio scelto è quello di unire teoria e pratica. La prima ce la illustrerà Maurizio Servili, professore ordinario del Dipartimento di Scienze Economico-Estimative e degli Alimenti Sezione Tecnologie e Biotecnologie degli Alimenti Università degli Studi di Perugia, riconosciuto esperto del settore, mentre la dimostrazione sul campo sarà affidata a Matia Barciulli, chef stellato dell’Osteria di Badia…

Tre domande ad Antonio Lauro

Tre domande ad Antonio Lauro Questo mese abbiamo fatto due chiacchiere con Antonio G. Lauro, agronomo e funzionario dell’Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese (ARSAC) – Servizio Marketing,  divulgatore agricolo specialista in olivicoltura e panel leader e creatore del concorso internazionale EVO-IOOC, inserito tra i primi cinque concorsi internazionali dedicati all’olio extravergine di oliva e il primo in Italia dalla WREVOO (World Ranking Extra Virgin Olive Oil). Nato nel 2016 come D-IOOC in Sicilia, con la sponsorizzazione della catena alberghiera Domina, diverse partnership importanti e con il patrocinio del Governo Italiano – Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, nel 2018 il concorso ha cambiato denominazione e partner diventando EVO-IOOC. La terza edizione si svolgerà a Paestum dal 14 al 19 maggio, con premiazione finale. Come…

Conoscere: vero o falso sull’olio evo

Vero o falso sull’olio extravergine di oliva Vi proponiamo un piccolo “gioco” tratto dal libro Olio. Lo straordinario mondo dell’olio extravergine d’oliva – di cui siamo autrici noi, Simona Cognoli e Luciana Squadrilli, e pubblicato da LSWR – per fare chiarezza su alcune false convinzioni e “verità assolute” diffuse sull’olio extravergine d’oliva. Ecco alcune tra le più comuni.   ·       L’olio di prima spremitura è il migliore – FALSO Non esistono più spremiture per un olio extravergine d’oliva che è il risultato di un’unica – prima e ultima – lavorazione delle olive. ·       L’olio che pizzica in gola è acido – FALSO L’acidità è un parametro chimico e non è riscontrabile all’assaggio. La sensazione piccante è un attributo positivo degli oli ricchi di polifenoli. ·      …

1 8 9 10 11 12